Circolano in rete (via email e anche all’interno di applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp) attività di raccolta dati (phishing) non autorizzate da Conad che utilizzano però il nome e il marchio Conad e promettono buoni sconto nei punti vendita o altri vantaggi economici.

 

truffe-digitali-conad

 

Nel messaggio è presente un link che, in base a quanto scritto, servirà a richiedere i 500 euro di buoni spesa.
Per richiedere ciò sarà richiesto il pagamento di una piccola cifra per le spese di gestione, chiedendo quindi l’inserimento dei dati della vostra carta di credito.

Una volta inseriti però, quello che accadrà sarà ben diverso. Il conto della vostra carta totalmente prosciugato.

Fate ben attenzione a queste tipologie di messaggio.
Sempre informarsi nei siti ufficiali delle catene o dei gestori per appurarsi che la promozione sia effettivamente in atto.
Inoltre difficilmente queste iniziative verranno intraprese con messaggistica a campione senza un aggiornamento ufficiale.

Come sempre è bene prima non reagire d’impulso ed evitare di condividere e cliccare su link che, oltretutto, chiedono vostri dati sensibili.

 


Se volete ricevere maggiori informazioni riguardo la sicurezza delle vostre reti, come difendervi dai sempre più attuali attacchi di phishingcontattateci tramite il form seguente, verrete ricontattati da un nostro esperto per un’analisi accurata dei vostri dispositivi e per una strategia per metterli in sicurezza.

    Numero di Telefono*

    *Campi Obbligatori
    Privacy Policy